Benvenuti nel nuovo sito della Comunità pastorale di Settimo Milanese!

La Chiesa di Settimo Milanese è quella porzione del Popolo di Dio chiamato alla santità e in  comunione  con  tutta  la Diocesi Milanese  segue  le  direttive  del  Vescovo,  secondo  la Tradizione ambrosiana. Il  nostro  cammino  di  Comunità  Pastorale  fonda  le  sue  radici  sui  primi  passi  dell’inizio dell’unità  pastorale.  Le  quattro  parrocchie  hanno  cercato  attraverso  l’informazione  di educarsi  all’unità. Il percorso adottato privilegiava i sette ambiti pastorali. Gli itinerari  seguiti hanno sempre cercato di favorire la formazione permanente del Popolo di Dio a più  livelli. Gli ambiti generali hanno al  loro  interno percorsi specifici, che tengono presente le varie fasi dell’esistenza dell’uomo: dal suo nascere al suo ritorno al Padre. La complessità della pastorale di un grande centro urbano ha  richiesto al Direttivo serie  riflessioni e tempi di confronto e di verifica, che ci hanno educati ad un calendario annuale.

Anche  al  Consiglio  Pastorale  è  stata  chiesta  questa  dinamica  di  riflessione  e  di approfondimenti dei vari ambiti con i loro sotto-ambiti.  Nascono  le  prime  strategie  di  coordinamento  e  di  riflessione  su  argomenti  specifici attraverso le commissioni, le quali hanno come riferimento uno o più membri del Direttivo. Queste  scelte  mirate  hanno  aiutato  molto  il  cammino  pastorale,  che  attualmente  è arricchito  da  un  Consiglio  Pastorale  unitario  e    da  un  Consiglio  per  affari  economici unitario. Possiamo  sottolineare  che  la  prima  esperienza  positiva  di  pastorale  d’insieme  è  stata offerta dalla pastorale giovanile, che ha sempre lavorato a livello di territorio.

La formazione degli educatori e animatori d’Oratorio ha permesso un lavoro in rete che nel tempo ha portato i suoi frutti per un cammino insieme. Anche  la  Caritas  ha  avuto  un  ruolo  significativo  nel  lavoro  territoriale,  oggi  molto  ben coordinato. I  primi  passi  positivi  hanno  aperto  nuovi  orizzonti  di  formazione  unitaria:  i  catechisti,  la liturgia, la cultura, i cori, la famiglia, le missioni.

Il  foglio  domenicale  “il  rintocco”,  pensato  all’inizio  del  passaggio  dall’Unità  Pastorale  a quello di Comunità Pastorale, come  informatore unico per  le quattro Chiese, ha avuto un ruolo importante di comunicazione unitaria per educarci al cambiamento di mentalità.

Attualmente,  possiamo  dire  che  la  formazione  permanente  raggiunge  tutti  gli  ambiti. Gli operatori  pastorali  hanno  una  loro  formazione  specifica,  i  ministri  straordinari  della comunione   eucaristica  i  loro  tempi di  verifica, gli anziani momenti di aggregazione e di catechesi, gli adulti  tempi di preghiera attraverso  la Lectio Divina,  i Monasteri  invisibili, gli Amici di S. Giovanna Antida e  una catechesi a temi nei tempi forti dell’anno liturgico. Il centro culturale lavora in rete, sia sul piano strettamente culturale, sia integrando fede e arte nel corso dell’anno pastorale.

La famiglia, la Caritas e le missioni cercano vie più mirate per una formazione permanente che sappia fare unità di vita, come testimonianza necessaria per ogni scelta cristiana. Il Progetto Pastorale  troverà nel corso dell’anno  tempi di verifica e periodicamente potrà essere aggiornato.

Sorry, no posts matched your criteria.